Storie di auto e di passione.... Opel kadett D 13 SR di Mauro Formenti: l'avvincente storia di un appassionato, che acquistando un'auto nelle sue intenzioni "senza pretese" prende coscienza invece di ritrovarsi fra le mani una vettura dal passato glorioso nelle corse dei Rally, la Opel kadett D 13 SR preparata da Carenini con la quale nel 1981 Micky Martinelli vinse il Campionato Italiano Rally Internazionali femminile. Decide di ridare il giusto lustro a questa vettura portandola, dopo un'appassionante ricerca, dallo stesso Carenini per farla preparare esattamente come in origine e ripresentandola poi alla stessa Micky
 
Condividi
     
 
 
"Storie e racconti ,,

Storie di auto e di passione
Opel Kadett D 13 SR
Cap. 1 - L'arrivo di una Kadett davvero SPECIALE

di Mauro Formenti.
Ciao a tutti, raccolgo l'invito a scrivere qualcosa sulle mie esperienze con il Kadett D sul sito "kadett.it", non so se queste possano interessare qualcuno, sono personali e totalmente simili a quelle di altri possessori o appassionati di qualsiasi tipo di auto loro abbiano. Io poi è da qualche anno che mi sono spostato, diciamo così, dal collezionismo classico (gite, mostre, raduni), all'utilizzo delle auto storiche nei rally, sono simpatizzante e forse unico in Italia a possedere 3 Kadett D, visto il loro scarso interesse generale, ma la mia particolarità legata a questo mio modello è (per chi non lo sapesse) di possedere l'originale auto con cui ha vinto il Campionato Italiano Rally Internazionali femminile la "Micky", mia carissima amica, a cui ho poi dato il Kadett GSI che è
usata come immagine per la sezione corse su questo stesso sito, e che lei usa abitualmente in questi ultimi anni.
Questa è la lettera con cui anni fa è partita tutta la mia storia con la piccola Kadett D e la Micky, lettera inviata alla rivista "GD" Gentlemen Driver nel maggio del 2006: "Avevo un sogno sin da bambino: poter un giorno correre in macchina. E finalmente a 36 anni pensavo di averlo potuto realizzare. All'inizio volevo solo soddisfare la mia voglia di partecipare a gare di auto storiche, la mia grande passione senza alcuna pretesa di primeggiare, solo per divertirmi, per cui cercavo un'auto piccola da sistemare alla meglio, e sembrava che la piccola Opel Kadett 13 SR che corse negli anni 80 e 90 potesse fare al caso mio, la comprai vedendo una foto su internet. In seguito quando arrivò, scoprii che questa vettura aveva corso nel 1981 il "Campionato Italiano Rally Internazionali"con "MICKY" Martinelli
preparata e assistita alle gare direttamente dai CARENINI e quell'anno vinse il Campionato Femminile e si classificò 4a Assoluta in Gruppo 2 dietro a 3 Talbot 2200 cc. tra cui il pilota Ormezzano. Poi la macchina fu venduta direttamente da Carenini ad un
pilota leccese, Luigi Bianco, che la fece correre con ottimi risultati sia nei rally che in salita fino all'inizio del 2000 come riportato sul libretto CSAI. La storia mi prese a tal punto che continuai le mie ricerche per documentarmi il più possibile su questa auto e sul suo pilota. Comprai tutta l'annata di Autosprint e Rombo dell'epoca, confrontando l'elenco iscritti vidi che la vettura partecipò con ottimi risultati ad 8 gare tra le più impegnative di quegli anni; Il Targa Florio, Il Costa Smeralda, L'Elba, Il Colline di Romagna, Il Ciocco, Il 4 Regioni, Il Lana ed il Piancavallo e furono scritti articoli specifici con interviste e gli dedicarono persino una copertina. Cosi' decisi che valeva la pena di restaurarla come si doveva; Contattai Carenini e gli dissi se era disposto a ripetere il lavoro che aveva fatto 25 anni prima e prepararmela come allora con le specifiche di Gruppo 2, la riverniciai con gli stessi colori e livrea che aveva all'epoca cosa che tra l'altro aveva mantenuto in tutti questi anni ma si era opacizzata, ritrovai
alcuni adesivi e mi misi in contatto con delle agenzie fotografiche che operavano allora e che tutt'ora esistono, facendomi spedire le foto esistenti nei loro archivi che riproducevano l'auto in alcune fasi delle gare a cui aveva partecipato. Ora che la macchina è
pronta non mi resta che trovare "MICKY", cosi' si faceva chiamare Michela Martinelli, e fargli una sorpresa spero gradita. Mi piacerebbe comunque documentare questo finale o comunque far conoscere la storia di questa piccola vettura piena di gloria anche se non blasonata come altre ma sicuramente testimone di un periodo d'oro del Rallismo Italiano e della sua pilotessa plurivincitrice del Campionato Italiano rallies Femminile"
per www.kadett.it, Mauro Formenti
 
P.s. L'incontro poi c'è stato, ma questa è un altra storia.
 
 
     
Contatore visite gratuito
 
online dal 15-04-2008